Il giornalista Andrew Ditton ha incontrato due delle figure chiave di Adria: Matjaž Grm (Direttore Esecutivo Vendite e Marketing) e Anton Kastrevc (Direttore Esecutivo Ricerca e Sviluppo).

GLI ABBIAMO CHIESTO QUALE POTREBBE ESSERE IL FUTURO PER IL MERCATO DEI MEZZI PER IL TEMPO LIBERO. HANNO IDENTIFICATO DUE TENDENZE PRINCIPALI CHE RIGUARDANO QUESTO SETTORE :

Matjaž: “La tendenza alla digitalizzazione nel settore automobilistico e nella vita quotidiana è uno dei grandi motori del cambiamento. Con la nostra nuova applicazione Adria MACH, puoi controllare da smartphone o tablet il tuo Sonic, l’Alpina o il nuovo Astella. Comoda e facile da usare, ti aiuta anche a pianificare i tuoi spostamenti e, per il futuro, vediamo infinite possibilità”.

Anton: “Nel settore dei veicoli per il tempo libero tutti stanno monitorando i costruttori di auto e lo scenario futuro, cercando di prevedere che cosa accadrà alla forza motrice di tutti i veicoli – la fonte di energia – e quando questi cambiamenti diventeranno un aspetto rivoluzionario. Adria non è diversa in questo e sicuramente il futuro, nel medio termine, riserverà nuove interessanti possibilità da questo punto di vista”.

E a proposito di Adria?  Adria infrange tutte le regole. I suoi prodotti sono estremamente popolari, e il brand gode di ampio rispetto in tutto il mondo; tuttavia, i prodotti Adria sono tutto fuorché “convenzionali”. Sono poche le aziende in grado di eguagliare Adria in quanto a design, qualità e innovazione. Come fate? Matjaž Grm è un uomo davvero entusiasta, che ha Adria nel DNA.

 

Ecco cosa ci ha detto:  “La qualità è parte integrante della nostra cultura”, concorda Anton. “Adria si è sviluppata a partire dall’industria automobilistica, non dalla carpenteria, per cui la ricerca della qualità è insita nel nostro DNA. Misuriamo la qualità in ogni fase di ogni processo.” “Inoltre, utilizziamo a nostro vantaggio la nostra conoscenza di vari mercati”, prosegue Anton. “Ad esempio, i nostri prodotti devono poter sopportare temperature fino a  -40 °C per la Scandinavia e +35 °C per l’Italia e l’Australia. Tutte queste competenze ci permettono di sviluppare prodotti molto resistenti.” “Oltre a creare prodotti resistenti e durevoli, è fondamentale per noi mantenere una zona giorno luminosa, aperta e invitante, con una serie di elementi di benessere in grado di essere apprezzati in tutto il mondo” aggiunge Matjaž. “La nostra posizione geografica qui in Slovenia influisce nella nostra cultura”, continua. “Spesso si dice che abbiamo la disciplina tedesca, la creatività italiana e la flessibilità balcanica.” “Per noi lavorano persone incredibili”, afferma Anton. “In Adria c’è un’inquietudine creativa. Inesorabile. I nostri dipendenti mangiano, dormono e respirano Adria.”